Login
Password
Sources on this Page

> Headlines by Category

 Home / Broadband News / Audio News

You are using the plain HTML view, switch to advanced view for a more complete experience.

Women's March 2.0, un anno dopo le donne tornano in marcia per i diritti
A un anno dall'inaugurazione della presidenza Trump, le donne americane hanno ancora The Donald nel mirino. Per protestare contro la sua amministrazione del Paese, ma anche per sostenere la campagna #MeToo contro gli abusi e le violenze, centinaia di miglia di donne sono scese nuovamente in strada, dando vita a lunghi e affollati cortei in molte città americane, da Washington - dove è stato girato questo video - a Los Angeles. Più di 200mila persone si sono radunate soltanto a New York. Molte delle partecipanti hanno invitato a votare per i Democratici nelle imminenti elezioni di medio termine in Usa che ogni quattro anni riguardano Congresso, assemblee elettive dei singoli Stati, e alcuni dei governatori dei singoli Stati. "Potere alle urne" è il nome della marcia che si tiene oggi a Las Vegas, ideata dalle leader della Women's March di Washington dello scorso anno
Olocausto, Segre: "Ragazzi fate delle scelte contro l'indifferenza
Mi ricordo già a quel tempo, quando nelle carceri o in situazioni diverse, io e mio padre abbiamo incontrato delle persone che stavano lì per aver scelto di non salire sul carro dei vincitori. Quando all'epoca questa potenza enorme del Totalitarismo appiattiva le coscienze, faceva sì che fosse facile riempire le piazze con migliaia di persone plaudenti a questi falsi idoli che raccontavano delle razze superiori, di potenze inaudite che avrebbero convertito tutto il resto del mondo ai loro ideali. Ecco, allora era difficile fare una scelta, è sempre difficile fare una scelta" ricorda così la neo senatrice a vita Liliana Segre, sopravvissuta al campo di concentramento di Auschwitz, le vittime dell'olocausto e del totalitarismo durante la cerimonia delle Pietre d'Inciampo al Liceo Carducci di Milano. Agli studenti Segre dà anche un consiglio - "da nonna" come dice lei stessa - "Ascoltate il potenziale che avete in voi, quelle scelte di vita contro l'indifferenza che possiamo fare ogni giorno".- H24, immagini Davide Bevilacqua, montaggio Ilaria Fusco
Palermo, 700 giovani al Teatro Massimo per Guglielmo Tell. "E' meglio della disco
Il Teatro Massimo pieno di ragazzi per l'anteprima riservata ai giovani di Guillaume Tell di Gioacchioi Rossini. L'opera diretta da Gabriele Ferro e con la regia di Damiano Michieletto ha riscosso curiosita' tra gli under 30: settecento biglietti venduti. "Meglio l'opera alla discoteca. Non c'e' dubbio", dicono gli spettatori. di Giorgio Ruta
Palermo, i ragazzi dello Zen con "Repubblica" diventano cronisti
Raccontare lo Zen dal punto di vista dello Zen. Esordio per il progetto "Zoom - Educazione alla Notizia", pensato dal Laboratorio Zen Insieme: primo incontro con il caporedattore di Repubblica Palermo Enrico del Mercato. (Immagini di Igor Petyx, montaggio di Giada Lo Porto)
Finchè c'è la salute, l'Espresso in edicola da domenica 21 gennaio
L'Espresso ha sottoposto un appello a tutti i principali leader dei partiti italiani per chiedere loro delle liste elettorali pulite da personaggi chiacchierati per mafia, corruzione o voto inquinato: vi raccontiamo cosa ci hanno risposto. La copertina è invece dedicata ai 40 anni del Servizio sanitario nazionale: nella nostra inchiesta facciamo un check-up al nostro Ssn messo sempre più a rischio da tagli e privatizzazioni, con in aggiunta l'intervista all'autore della "Linea Verticale" Mattia Torre. Il direttore Marco Damilano spiega cosa trovate sul nuovo numero del settimanale in edicola da domenica 21 gennaio
Premier League, per 90' chiede la maglia a Hazard: l'attaccante fa felice il bimbo
Il bello del calcio. Un piccolo tifoso del Chelsea, tra le prime file vicino al campo, ha mostrato per 90 minuti un cartello con cui chiedeva, gentilmente, la maglia del suo idolo: Eden Hazard. Quest'ultimo, dopo aver segnato una doppietta fuori casa contro il Brighton & amp;Hove Albion, ha raggiunto il bambino e lo ha accontentato donandogli la sua maglia numero 10. Un gesto che ha emozionato il pubblico della Premier LeagueTwitter / Chelsea Tv
Canada, nel villaggio di 65 abitanti la marcia delle donne è un successo
Poche ma forti. Ha fatto il giro del mondo un video girato in Nuova Scozia, provincia canadese, dove le abitanti di un piccolo villaggio hanno organizzato la loro Women's March. In 32 hanno preso parte al corte, il doppio rispetto all'anno scorso. Un numero significativo se si pensa che il villaggio di Sandy Cove conta appena 65 abitanti. Centinaia di miglia di donne sono scese in strada in America, ieri, per chiedere parità di diritti, criticare l'amministrazione Trump e sostenere la campagna #MeToo contro gli abusi e le violenze sessuali, in particolare sul posto di lavoro.Twitter / Marina v Stackelberg
M5S, il sociologo De Kerckhove: "Autodisciplina come antidoto alle fake news
Cercare di imbrogliare la gente è un momento di infiammazione della rete che si calmerà. Tentare di fermarla è una problematica della cittadinanza digitale, una responsabilità che si condivide tra la gente, il giornalismo e lo Stato. Ma si tratta soprattutto di disciplinarci. Come disse Marshall McLuhan in occasione dell'uccisione di Aldo Moro: 'Contro il terrorismo l'arma più forte è il silenzio e i media dovrebbero staccare la spina'. Cosi il sociologo De Kerckhove è intervenuto al villaggio Rousseau di Pescara, in occasione del corso di formazione politica organizzato dal Movimento 5 stelledi Marco Billeci e Cristina Pantaleoni
Genova, tensione al corteo antifascista. Il poliziotto: "Quello che fa Casapound lì dentro non è reato
Momenti di tensione in piazza Alimonda - simbolo degli scontri del G8 del 2001 - durante la manifestazione di protesta organizzata a Genova contro la recente aggressione da parte di attivisti di Casapound ai danni di un militante antifascista. A pochi passi dal presidio c'è proprio la sede del partito di estrema destra, dove è in corso la raccolta firme per la presentazione delle liste elettorali e la campagna tesseramento. I manifestanti hanno discusso con un funzionario di polizia, che a proposito della raccolta firme ha spiegato: "Quello che stanno facendo lì dentro non è reato" di Giulia Destefanis
M5S, Di Battista: "Farò comizi ad Arcore, Laterina e Rignano. Vogliamo l'incarico di governo
Il 1 febbraio parto in tour. L'obiettivo, da non candidato, è fare arrivare il più possibile consensi al M5S". L'ex deputato, a margine dell'evento organizzato dai pentastellati a Pescara per la presentazione del programma elettorale, ribadisce il suo impegno nella campagna in vista delle elezionivideo di Marco Billeci e Cristina Pantaleoni
Post Selected Items to:

Showing 10 items of about 4700

home  •   advertising  •   terms of service  •   privacy  •   about us  •   contact us  •   press release design by Popshop •   © 1999-2018 NewsKnowledge